CULTURA

Il cambiamento climatico in un'installazione di Michele De Lucchi

Inaugurata lo scorso 14 marzo all'Orto botanico, Radici nel vento, testa nella terra è l'installazione firmata dall'artista Michele De Lucchi e realizzata con il legno degli alberi travolti dalla tempesta Vaia che a fine ottobre 2018, ha colpito boschi e foreste di centinaia di comuni tra Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto-Adige.

Costruita con i tronchi e i rami abbattuti di faggi, abeti rossi, larici, frassini, tigli e nocciolo provenienti dai boschi delle province di Belluno e Trento, la scultura ricompone l’Albero degli Alberi, la figura di un albero che con il suo tronco, i suoi rami e le sue radici vola sospeso nell’aria, sopra a uno specchio d’acqua che rimanda al mare maldestramente surriscaldato dagli effetti dell’inquinamento atmosferico.

La realizzazione dell’opera, in mostra all’Orto botanico di Padova fino al 5 gennaio 2020, è stata possibile grazie alla collaborazione artistica di Arte Sella e ha coinvolto le istituzioni forestali della Regione Veneto, della Provincia di Belluno e della Provincia autonoma di Trento che hanno contribuito a reperire il materiale arboreo sotto la guida tecnica del dipartimento Territorio e Sistemi Agroforestali dell'Università di Padova.

L'opera è visibile in Orto Botanico tutti i giorni (eccetto il lunedì) fino al 5 gennaio 2020.

Per informazioni: tel. 049 8273939

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012