CULTURA

Le città italiane come patrimonio culturale: il caso di Padova

In occasione dell’Anno europeo del Patrimonio culturale, l’Associazione italiana di Storia urbana (AISU) e l’Associazione nazionale Centri storico-artistici (ANCSA) organizzano una serie di tavole rotonde sul tema delle città italiane come patrimonio urbano. Obiettivo dell’iniziativa congiunta è quello di avviare una riflessione diffusa intorno al patrimonio culturale che questi luoghi rappresentano, non solo come contenitori di beni culturali ma anche per il loro valore che si esprime attraverso diversità, pluralismo, multiculturalità e storia.

Dopo i saluti istituzionali di Sergio Giordani (sindaco della città) e Rosa Tamborrino (presidente AISU), la conferenza sul caso di Padova prevede gli interventi di Giuseppe Cappochin (presidente del Consiglio nazionale degli architetti), Andrea Caracausi (Università di Padova), Franco Mancuso (Università Iuav di Venezia e Associazione nazionale Centri storico-artistici), Elena Svalduz (Università di Padova e Associazione italiana di Storia urbana) e Stefano Zaggia (Università di Padova e Associazione italiana di Storia urbana). Conclude l'incontro Andrea Micalizzi, assessore ai Lavori pubblici di Padova, coordina Davide Tramarin dell'Università di Padova.

Conferenza patrocinata dall'Università di Padova e dai dipartimenti dei Beni culturali, archeologia, storia dell'arte, del cinema e della musica e di Ingegneria Ingegneria Civile Edile e Ambientale.

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012