SCIENZA E RICERCA

Comunicare l'evoluzione e la biodiversità

Sibe 2019 (Società italiana di biologia evoluzionistica) è lieta di offrire una tavola rotonda sulla comunicazione della scienza nella magnifica sede dell’Aula Magna “Galileo Galilei” a Palazzo Bo, con ospiti d’eccezione provenienti dal mondo della ricerca scientifica, del giornalismo e della divulgazione della scienza.

Oggetto del dibattito, aperto agli studenti e a tutti gli interessati, saranno i temi e le sfide della comunicazione dell’evoluzione attraverso i diversi media, i falsi miti nella comprensione dei processi evolutivi, il successo di narrative anti-evoluzionistiche sul web, e la divulgazione della biodiversità e della diversità umana nel dibattito odierno.

Seguirà la premiazione per il Best Outreach Project – premio in denaro istituito per la prima volta in quest’edizione del Congresso SIBE e che premierà il miglior progetto di comunicazione della scienza nel campo della biologia evoluzionistica implementato nel periodo 2017-2019.

Jacopo Sacquegno, graphic recorder e sketchnoter, illustrerà graficamente i temi e le idee espresse dagli speakers per tutta la durata del dibattito, su un tablet proiettato sullo schermo dell'Aula Magna.

Di seguito i partecipanti alla tavola rotonda:

Telmo Pievani, presidente Sibe, detiene la prima cattedra italiana di Filosofia delle Scienze Biologiche presso l’Università di Padova. È autore di numerose pubblicazioni scientifiche e progetti di divulgazione, tra teatro, musica e radio. È direttore de il Bo Live – il web magazine dell’università di Padova e di PikaiaIl portale dell’evoluzione. Collabora con Il Corriere della Sera e con le riviste Le Scienze, MicroMega e L’Indice dei Libri del Mese.

Francesco Cavalli Sforza, filosofo di formazione, è Professore di Genetica e Antropologia all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano. Divulgatore di scienza, regista, autore televisivo e di saggi, molti dei quali firmati con il genetista di fama mondiale e suo padre, Luca Luigi Cavalli Sforza – Chi siamo: la storia della diversità umana (Milano 1993, Torino 2013); Razza o pregiudizio? L’evoluzione umana fra natura e storia (Milano, 1996); La scienza della felicità: ragioni e valori della nostra vita (Milano, 1997); Perché la scienza: l’avventura di un ricercatore (Milano, 2005).

Michele Bellone, biologo e giornalista scientifico. È Direttore editoriale della saggistica italiana di Codice edizioni, e collabora con diverse testate – Focus, Micron, OggiScienza, Oxygen, Pagina 99, Pikaia, Le Scienze, Scienzainrete, La Stampa, Il Tascabile, Wired.it. Tiene un corso sul rapporto tra scienza e narrativa al Master di comunicazione della scienza Franco Pratticò della SISSA di Trieste. Per Codice edizioni ha recentemente pubblicato Incanto (2019), è un viaggio alla ricerca della scienza nascosta in molti archetipi della narrativa fantastica.

Marco Ferrari, biologo e giornalista scientifico. Attualmente caposervizio scienza di Focus, è stato nella redazione di numerose riviste di scienza, fotografia e natura, tra cui Oasis, Terra, Scienza e vita, Focus, Focus junior, Geo. Ha curato numerose enciclopedie scientifiche e documentari, e tradotto una decina di saggi scientifici. È autore di L’Evoluzione è ovunque. Vedere il mondo con gli occhi di Darwin (Codice, 2015).

Francesco Frati, rettore dell'università di Siena dal 1° novembre 2016, professore ordinario di zoologia presso il dipartimento di scienze della vita dell’università di Siena. Ha svolto periodi di formazione presso il Cornell Medical College di New York (1990-91) e presso la University of Connecticut (1992). Si occupa di evoluzione e filogenesi molecolare degli artropodi; genetica di popolazioni di collemboli; evoluzione molecolare del genoma mitocondriale; biologia ed evoluzione dei collemboli antartici; tracciabilità molecolare di prodotti ittici commerciali.

Giorgio Manzi, professore ordinario di antropologia all’università La Sapienza di Roma, dove insegna Paleoantropologia, ecologia umana e storia naturale dei primati, e dove è anche direttore del Museo di Antropologia e del Polo museale Sapienza. Come divulgatore collabora con periodici, quotidiani, radio, tv e siti web; dal dicembre 2010 tiene una rubrica mensile su Le Scienze. Per Il Mulino ha pubblicato Homo sapiens (2006), L’evoluzione umana (2007), Uomini e ambienti (con A. Vienna, 2009), Scimmie (con J. Rizzo, 2011), Il grande racconto dell'evoluzione umana (2013), Ultime notizie sull'evoluzione umana (2017); per Laterza, La scienza delle nostre origini (con C. Tuniz e D. Caramelli, 2013).

Silvia Paolucci, biologa evoluzionista, dopo aver conseguito il dottorato di ricerca all’università di Groningen in Olanda, ha lavorato come ricercatrice presso l’università di Losanna in Svizzera. Ha partecipato a progetti di ricerca europei occupandosi di etologia, genetica di popolazioni e cronobiologia. Attualmente lavora al Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno (Perugia) dove si occupa di didattica laboratoriale della biologia e di divulgazione scientifica. È membro della management committee del network europeo Euroscitizen che mira a identificare strategie per una efficace comunicazione dell’evoluzione.

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012