LIGHT

Immigrazione e integrazione raccontati dal cinema italiano: "La mia classe"

Il Centro di Documentazione Europea, CDE-DiPIC, in collaborazione con la Scuola di Giurisprudenza dell’Università di Padova, organizza una rassegna cinematografica che coinvolge registi, studenti e docenti per un dibattito sui temi di pressante attualità.

Il progetto, inserito nel programma del Festival della Sostenibilità, vuole permettere alla cittadinanza, agli studenti dell’Università, in particolare della Scuola di Giurisprudenza, di confrontarsi con i temi dell’immigrazione e dell’integrazione, mescolando un approccio giuridico ad uno più ampio, sociale e culturale.

Dopo ciascuna proiezione, il pubblico è coinvolto dal dibattito cui prendono parte i registi, gli studenti e i docenti.

La rassegna, curata dal regista padovano Paolo Borraccetti, presenta film selezionati per la particolare sensibilità delle storie narrate, per la qualità cinematografica e per i temi giuridici sottesi:

  • 22 maggio: "Per un figlio" di Suranga d. Katugampala
  • 29 maggio: "Iuventa" di Michele Cinque
  • 4 giugno: "La mia classe" di Daniele Gaglianone

LA MIA CLASSE di Daniele Gaglianone
Un attore (Valerio Mastandrea) impersona un maestro che dà lezioni a una classe di stranieri che mettono in scena se stessi. Sono extracomunitari che vogliono imparare l'italiano, per avere il permesso di soggiorno, per integrarsi, per vivere in Italia. Arrivano da diversi luoghi del mondo e ciascuno porta in classe il proprio mondo. Ma durante le riprese accade un fatto per cui la realtà prende il sopravvento. Il regista dà lo "stop", ma l'intera troupe entra in campo: ora tutti diventano attori di un'unica vera storia, in un unico film di "vera finzione". Il film è stato presentato al Festival di Venezia 2013.

La partecipazione è libera e gratuita.

Programma della rassegna

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012