SCIENZA E RICERCA

Livio Padova e l'universo veneto

A due anni dalle celebrazioni per il bimillenario dalla sua morte, avvenuta nel 17 d.C., la città di Padova celebra ancora una delle figure più importanti della cultura occidentale: lo storico Tito Livio. E lo fa presentando il volume degli Atti del Convegno, «L’Erma» di Bretschneider, Roma 2018 a cura di Francesca Veronese, che nell’ottobre del 2017 ha visto riuniti intorno allo stesso tavolo studiose e studiosi delle più diverse discipline.

Il bimillenario della morte di Tito Livio è stato un appuntamento importante per Padova, città dove lo storico nacque nel 59 d. C. Un anniversario che la città ha celebrato dedicando allo storico una serie di eventi, attività e appuntamenti tra cui il progetto Livius noster, che ha visto agire in sinergia il Comune, l’Università e la Soprintendenza e che si è declinato in molteplici iniziative finalizzate a far sempre meglio conoscere, a pubblici diversi, lo storico, la sua opera, la città in cui è nato.

Particolarmente significativa è stata la riemersione dei resti del teatro romano – lo Zairo – dalle acque della canaletta che circonda l’Isola Memmia, in Prato della Valle. Un’operazione complessa e ricca di ricadute scientifiche di cui in questo volume si adombrano i primi risultati.  

Presenta il volume: Ulrico Agnati, Università degli Studi di Urbino Carlo Bo.

L’ingresso è libero.

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012