IN ATENEO

Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale in… vetrina

Per raccontare e promuovere la ricchezza della sua proposta formativa, la Scuola di Scienze umane sociali e del patrimonio culturale dell'Università di Padova ha organizzato, per la settimana dal 17 al 21 maggio, una Open Week in cui le venti lauree magistrali della Scuola presentano nel dettaglio i propri obiettivi formativi, le attività previste dai piani di studio, le opportunità laboratoriali, di stage e occupazionali. 

L’obiettivo della Open Week è di permettere a tutte le studentesse e a tutti gli studenti triennalisti o neolaureati, di conoscere l’ampia offerta culturale e, in prospettiva, professionale, delle lauree magistrali della Scuola, presentate da presidenti e coordinatori, docenti, testimonial del mondo delle professioni, laureati, laureate, tutor e rappresentanti degli studenti e delle studentesse. 

Si ha così modo di conoscere nel dettaglio sia le lauree direttamente collegate alla triennale in cui ci si sta laureando, per dare così continuità al progetto formativo iniziato con il primo ciclo di studi, ma anche di valutare una laurea magistrale non direttamente corrispondente alla propria triennale, valorizzando proprio quell'interdisciplinarietà che caratterizza le discipline umanistiche, sociali e del patrimonio culturale. 

La storia e la filosofia; le lingue e la letteratura; la sociologia, l’antropologia e la pedagogia; le arti, la comunicazione e lo spettacolo; il turismo, il paesaggio e l’archeologia; la scuola e la formazione continua, la cooperazione internazionale, le migrazioni, la mediazione culturale, la sostenibilità, la promozione dello sviluppo locale e globale. Anche questa lunga, eppur parziale, elencazione di approcci e temi non dà il giusto credito alla varietà dell’offerta formativa della Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale. Un’offerta articolata che si rifà a un universo culturale, formativo e professionale vasto, specialistico e al tempo stesso interdisciplinare, che unisce aree di studio che hanno per oggetto il pensiero, le azioni, i linguaggi e gli artefatti di donne e uomini declinati dello spazio e nel tempo. 

Qualche numero? Quattro dipartimenti, 35 corsi di laurea, 403 docenti e oltre tredicimila studentesse e studenti. Ovvero, un patrimonio di saperi, relazioni e competenze sempre più cruciali e valorizzati – ma forse in qualche caso sarebbe più corretto dire “riscoperti” – poiché in grado di rispondere con grande efficacia alle sfide della contemporaneità, ai dirompenti processi di mutamento socioeconomico e di innovazione tecnologica, rispetto ai quali è fondamentale saper generare proposte e soluzioni nuove e creative, sapendone valutare le implicazioni etiche, sociali, economiche e comunicative. 

L'iniziativa è promossa dai docenti Unipd Marina Bertoncin, presidente della Scuola di Scienze umane sociali e del patrimonio culturale, e Claudio Riva, presidente del gruppo di lavoro per il progetto Promozione lauree magistrali della Scuola.

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012