UNIVERSITÀ E SCUOLA

Il concorso per raccontare gli 8 secoli dell'università di Padova

Visione e fantasia: sono le parole chiave con cui il rettore Rosario Rizzuto ha presentato 800 idee per l’Università di Padova. È un bando aperto a tutti coloro che si sentono parte della comunità dell’ateneo padovano, e vogliono contribuire alle celebrazioni dei suoi otto secoli di storia. In vista dell’ottavo centenario dalla fondazione, che cadrà nel 2022, l’Università sta organizzando un’articolata serie di eventi: con 800 idee a proporre iniziative e manifestazioni saranno, in totale libertà, quanti hanno un proprio progetto per l’ateneo, a cominciare dagli studenti ed ex studenti. Rizzuto ha fatto appello alla “visione” che permetta di cogliere e trasmettere i valori alla base dell’università padovana, e alla “fantasia” per elaborare la storia creando un ponte verso il futuro, con modalità innovative e artistiche. Il rettore ha auspicato una partecipazione corale, in particolare tra i più giovani, le cui capacità di comunicazione sono le più adatte per ripercorrere gli 800 anni offrendo uno sguardo proiettato verso il domani.

Foto: Massimo Pistore

Il concorso, presentato durante una manifestazione-spettacolo con Teresa Mannino e Massimo Cirri, è organizzato con il contributo delle associazioni degli Amici e degli Alumni dell’Università di Padova. Il bando è reperibile con tutte le informazioni aggiuntive sulla specifica pagina web. È disponibile anche un indirizzo mail a cui rivolgersi, progetto2022@unipd.it. Il bando è aperto “a tutta la società civile senza limiti di età e di provenienza” anche se si rivolge in particolare “ai giovani e agli studenti e alumni dell’Università di Padova”. Le proposte possono interpretare liberamente il tema degli 800 anni di storia dell’ateneo: le iniziative dovranno rientrare nell’ambito culturale, della comunicazione, della divulgazione scientifica e in generale in ogni contesto adatto a “diffondere e valorizzare il patrimonio storico, culturale e ideale” dell’Università. Il bando riporta un elenco, non esaustivo, di possibili settori creativi entro cui spaziare, come campagne pubblicitarie, iniziative editoriali, audiovisivi, percorsi turistici, competizioni sportive, esposizioni, conferenze, progetti didattici. Durante la presentazione, il professor Telmo Pievani ha ricordato che al progetto possono essere allegati una videopresentazione, fotografie, rendering, elaborati grafici o elementi di copywriting (come loghi, titoli, testi).

Le proposte possono essere individuali o di gruppo: ogni persona potrà, comunque, partecipare con una sola iniziativa, singola o collettiva. I progetti, in italiano o inglese, dovranno essere presentati entro domenica 6 maggio 2018 esclusivamente attraverso il modulo web riservato. Sarà una commissione designata dal rettore a valutare le candidature: i componenti saranno rappresentanti dell’ateneo, dell’associazione Amici dell’Università di Padova ed esperti nei settori della comunicazione e della cultura.

Verranno particolarmente apprezzate le proposte che celebrino la ricorrenza in modo innovativo, siano in grado di raggiungere nuovo pubblico, lascino un’eredità per il futuro. Verranno selezionati i tre migliori progetti, che saranno premiati nel corso di un evento pubblico a fine maggio. Ai tre primi classificati andranno premi per 4.000, 3.000 e 2.000 euro. L’Università potrà decidere di realizzare i progetti vincitori, inserendoli nel programma ufficiale delle celebrazioni per gli 800 anni.

Mar.Per. 

Teresa Mannino e Massimo Cirri durante l'incontro-spettacolo per la presentazione del bando. Foto: Massimo Pistore

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012