LIGHT

Notturni padovani. La visita all'Orto botanico

È parte della rassegna estiva I Notturni Padovani - tra Arte, vie d'Acqua e Sapori 2023, la visita guidata all'Orto botanico dell'Università di Padova.

L’Orto Botanico di Padova è un prezioso scrigno del sapere medico, luogo di conoscenza, di ricerca e di sperimentazione botanica, a partire dal 1545 quando fu istituito su delibera della Repubblica veneziana, quale primo Giardino dei Semplici universitario al mondo per la coltivazione delle piante medicinali.
Da allora fu continuamente arricchito di nuovi esemplari e specie provenienti da varie parti del mondo, in particolare dai paesi con i quali la Serenissima intratteneva rapporti commerciali e, con la scoperta dell’America, anche dal Continente Nuovo. Svolse un ruolo primario nell’introduzione di piante esotiche che vi furono messe a dimora per essere acclimatate e da qui poi diffuse in Italia e in tutta Europa.
È il più antico orto botanico universitario al mondo, che ha mantenuto inalterata nei secoli la sua struttura e la sua ubicazione e nel 1997 è stata inserito nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.
Attualmente vi sono coltivate circa 7200 piante, distribuite nelle varie collezioni, all’interno dell’Hortus Cintus cinquecentesco, dell’Arboretum – bosco di alberi ad alto fusto - e delle nuove serre climatizzate inaugurate nel 2014 e complessivamente occupa una superficie di circa 37 mila metri quadri.

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012