IN ATENEO

"Piave Futura": le idee per progettare il futuro della caserma Piave

Un concorso per creare un progetto di fattibilità tecnica ed economica per il nuovo campus di scienze sociali ed economiche che sorgerà nell'ex caserma Piave. È questo ciò che è stato presentato venerdì 22 giugno in una conferenza stampa alla presenza del rettore Rosario Rizzuto, del sindaco di Padova Sergio Giordani, dell'assessore all'istruzione della Regione Veneto Elena Donazzan, di Paolo Serra, comandante del Comando Forze Operative Nord, di Dario Di Girolamo, direttore regionale Agenzia del Demanio, di Francesca Da Porto, prorettrice all'edilizia e sicurezza dell'università di Padova e del direttore generale dell'ateneo patavino Alberto Scuttari.

Il progetto di rendere l'ex caserma Piave a tutti gli effetti un campus universitario sta quindi entrando nel vivo.  Il concorso, chiamato "Piave Futura", mira a trasformare l'area di 51mila metri quadrati in uno spazio dedicato ai giovani ed alla cittadinanza. "Ciò che c'era prima con i militari e ciò che ci sarà poi non sono dei mondi così distanti - ha dichiarato durante la conferenza stampa il rettore dell'università Rosario Rizzuto -. Questo è un progetto che ci appassiona tutti perché questo è un luogo che dà il senso della cittadinanza. Sarà un posto in cui i giovani costruiranno il futuro della propria comunità e si metteranno al servizio della comunità stessa".

L'idea è stata quindi quella di bandire un concorso per definire un progetto di fattibilità tecnica ed economica per trasformare gli attuali locali della caserma Piave in un'area a misura di studente, con aule studio, un auditorium di 1200 metri quadrati, laboratori ed esercizi commerciali, il tutto mantenendo il connubio tra vincoli storici e modernità.

 

Il concorso "Piave Futura"

Le proposte progettuali dovranno sia definire il progetto complessivo del nuovo campus e dell’ambito urbano di riferimento, sia approfondire gli aspetti architettonici degli edifici sperimentando nuovi approcci e definendo l’articolazione tra edifici destinati anche a usi diversi, il loro rapporto con lo spazio di relazione aperto e collettivo, i caratteri qualitativi, funzionali e prestazionali degli spazi universitari, nonché la qualità di spazio aperto e i servizi.

Le scadenze del concorso "Piave Futura"

Il termine delle domande di ammissione per il concorso è fissato al 7 agosto 2018, la conclusione dei lavori della giuria in fase di preselezione avverrà entro il 7 ottobre 2018 con conseguente convocazione dei 10 concorrenti selezionati entro il 15 ottobre. La proclamazione del vincitore infine, dovrebbe avvenire entro il 15 aprile 2019. Per maggiori informazioni visita il sito www.unipd.it/piavefutura

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012