IN ATENEO

Enrico Bernardi, il papà del motore a scoppio

Il Museo di macchine dell’università di Padova inaugura il 20 maggio 1941, in occasione del centenario della nascita di Enrico Bernardi a cui viene dedicato. Nato a Verona nel 1841, Bernardi si laurea in Matematica a Padova. L’ateneo gli assegna nel 1877 la cattedra di Macchine, dal 1879 al 1915 è direttore del gabinetto, poi istituto, di macchine. 

In questa galleria fotografica trova posto una selezione della collezione dall’archivio documentale di Bernardi, già esposta al dipartimento di Ingegneria industriale e ora digitalizzata: in totale 38 fotografie, 10 manoscritti, 7 lettere, 4 documenti personali, 21 opuscoli, 4 manifesti. Documenti e reperti preziosi che raccontano l’evoluzione dei motori a combustione interna a partire dalla seconda metà del XIX secolo. 

Trasferito negli anni Settanta in via Venezia, dal gennaio 2011 il Museo di macchine è al dipartimento di Ingegneria industriale.

Fonte: Phaidra, la piattaforma del Sistema bibliotecario di ateneo per l’archiviazione a lungo termine di oggetti e collezioni digitali. 

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012