SOCIETÀ

Disagio giovanile e identità inconsapevoli

L'incontro 'Disagio giovanile e identità inconsapevoli' vuole essere un'occasione di approfondimento culturale nel quale esplorare, attraverso le parole e le esperienze di ospiti autorevoli, il disagio del mondo dei giovani contemporanei anche in merito alla sessualità, cercando di comprenderne le evoluzioni e le nuove necessità.

Dopo i saluti del sindaco di Padova, Sergio Giordani, e dell'assessore alla cultura Andrea Colasio, l'evento, introdotto e coordinato da Carlo Foresta, ospita gli interventi di Francesco Cicconetti, transgender, Umberto Galimberti, filosofo, Marco Scarcelli, sociologo, Alessandra Simonelli, psicologa. Modera la giornalista Daniela Boresi.

Lo spunto per la discussione viene dai risultati avuti attraverso la compilazione del questionario preparato dalla Fondazione Foresta Onlus all'interno del progetto "Prevenzione andrologica permanente nelle Scuole" sulla percezione e il vissuto dei giovani in questo ultimo periodo ad oltre 3000 studenti e studentesse di diciotto anni provenienti da scuole superiori.

L'analisi dei dati raccolti ha evidenziato un emergente disagio rispetto a vari aspetti, quali, le variazioni del contesto familiare, la lacunosa informazione relativa alla sessualità e alle malattie sessualmente trasmesse, l’incremento dei comportamenti a rischio legati al ricorso di fumo, alcool e droghe. Le ricadute sui giovani in questi due anni di pandemia sono oggi osservabili confrontando le loro abitudini con quelle dei coetanei nell’era pre-COVID. Un disagio che si riflette già nella difficile ricerca di identità in questo incerto presente.

L'evento è gratuito su prenotazione.

È possibile seguire l'evento anche online attraverso il canale YouTube e la pagina Facebook.  

Programma

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012