SOCIETÀ

Le 500 persone più ricche del mondo possiedono tre volte il PIL italiano

Come ogni anno Bloomberg ha stilato la classifica delle persone più ricche al mondo. Una lista dei 500 “paperoni” che complessivamente arriva ad avere 5.900 miliardi di dollari. Una lista che non serve a fare i conti in tasca a chi è economicamente più vantaggiato ma, se confrontata con il PIL mondiale, può sicuramente dare qualche spunto di riflessione.

L’uomo più ricco del mondo è ancora una volta Jeff Bezos. Il presidente e amministratore delegato di Amazon vanta un patrimonio di 118 miliardi di dollari, mentre al secondo posto c’è Bill Gates, con un patrimonio personale di 113 miliardi di dollari. Il podio è chiuso da Bernard Arnault, cioè il proprietario di Lvmh, la multinazionale con sede a Parigi proprietaria di marchi come Louis Vuitton, Bulgari, Céline, Pinarello, Kenzo e molti altri.

I primi tre uomini più ricchi al mondo quindi, hanno un patrimonio personale che, secondo le stime 2019 del Fondo Monetario Internazionale, supera il PIL di Paesi come la Colombia (327,895 miliardi di dollari) l’Egitto (302,256) e il Cile (294,237). Insomma i tre uomini più ricchi del mondo, messi assieme, sarebbero il 38° Stato più ricco al mondo, subito dietro alla Danimarca.
 

 

Le donne più ricche al mondo

Continuando con la lista rilasciata da Bloomberg notiamo come il gender gap sia preponderante. La prima donna in classifica infatti è al decimo posto. Si tratta di Julia Flesher Koch, vedova, dal 23 agosto 2019, di David Hamilton Koch, cioè il proprietario insieme al fratello Charles Koch della Koch Industries. Il suo patrimonio personale ammonterebbe a 61,3 miliardi di dollari. Al 15esimo posto poi troviamo Francoise Bettencourt Meyers, proprietaria della compagnia L'Oréal.

Tra le prime 30 persone più ricche del mondo troviamo anche un italiano. Si tratta di Giovanni Ferrero che ha un patrimonio personale di 31,7 miliardi di dollari. Le prime 30 persone più ricche al mondo, se si sommasse il loro patrimonio personale, rappresenterebbero con 1.742 miliardi di dollari il 10° stato mondiale per PIL, davanti al Canada e dietro al Brasile.

Il gioco fine a sé stesso di controllare i soldi in tasca alle persone più vantaggiate economicamente può continuare direttamente sul sito di Bloomberg, ciò che ci interessa è però far notare come un manipolo di esseri umani può di fatto possedere più ricchezza di molti tra gli stati più virtuosi al mondo.

Una ricchezza che sembra anche in continua crescita per chi è già ricco. Le 500 persone inserite nella lista di Bloomberg infatti complessivamente hanno visto accrescere, nel 2019, il loro patrimonio netto di 1.200 miliardi di dollari, una crescita del 25% in più rispetto al 2018. La ricchezza complessiva di questi 500 individui ammonta a a 5.900 miliardi di dollari, cioè quasi tre volte il PIL dell’Italia. Questa non è e non può essere un’analisi economica ma fa capire come il trend delle disparità economiche sia destinato sempre a crescere.

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012