CULTURA

(Some) violins are forever

Un nuovo appuntamento per il ciclo “I Martedì al Museo Giovanni Poleni": protagonista dell'incontro è  Massimo Grassi, del Dipartimento di Psicologia generale dell'Università Padova, che interviene sul tema "(Some) violins are forever. Un confronto tra due Stradivari e altri violini meno noti".

I violini di Stradivari sono universalmente riconosciuti come un'eccellenza artigianale, un modello per i liutai e un desiderio irraggiungibile per collezionisti e musicisti. Tuttavia, nonostante il mito che circonda questi strumenti, in esperimenti in cieco si osserva solitamente che i musicisti preferiscono suonare violini moderni di alta qualità.

Nel corso del seminario vengono presentati i risultati di una ricerca d'ascolto a doppio cieco volta ad analizzare e valutare comparativamente il timbro sonoro dei violini di Stradivari con quello di violini moderni e contemporanei.

Due violini di Stradivari sono stati ascoltati insieme ad altri violini più o meno rinomati da un gruppo di liutai e di studenti di liuteria che hanno valutato la differenze timbriche tra i vari suoni lungo quattro dimensioni: nasalità, apertura,  brillantezza e piacevolezza. Il violino più piacevole è risultato essere uno Stradivari. Inoltre, i giudizi raccolti per le altre dimensioni hanno permesso di mettere in luce la "ricetta" alla base di tale piacevolezza. Infine, misurazioni acustiche post esperimento hanno rivelato alcune somiglianze tra le valutazioni soggettive e le caratteristiche fisiche dei violini. Questi risultati contribuiscono alla comprensione del timbro dei violini e suggeriscono che il mito di Stradivari potrebbe essere stato alimentato, tra gli altri fattori, da esemplari di qualità tonale superiore. Tali esemplari (congiuntamente ad altri fattori storici) potrebbero aver influenzato favorevolmente il giudizio su questi strumenti, diffondendosi euristicamente a tutta la produzione del liutaio.

È possibile seguire l'incontro anche sul canale YouTube del Dipartimento di Fisica e astronomia.

Per partecipare in presenza è necessaria l'iscrizione.

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012