CULTURA

Le fotografie di Roberto Besana: alberi e boschi morti

 


Amor co la man dextra il lato manco m’aperse, e piantòvi entro in mezzo ’l core un lauro verde, sí che di colore ogni smeraldo avria ben vinto et stanco.


Il sonetto è di Petrarca. E il lauro verde non è altra che Laura, saldamente piantata nel terreno più fertile: il cuore del poeta. 

Non trova nullo di meglio per raccontare la solidità e la profondità del suo amore, Petrarca, che utilizzare l’albero come metafora dell’amore

Ma cosa si pianta nel terreno (e nel cuore), di un albero? Cosa lo rende solido e vitale? Ma è chiaro: le radici. Sono loro che rendono verde il lauro e sono le radici dell’amore che rendono splendente Laura. 

In questa fotografia di Roberto Besana molti sono gli alberi con le loro radici che non affondano più nel cuore del bosco. Loro sono morti e morto è il bosco.

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012