CULTURA

Dante nostro padre

Marcello Veneziani (editorialista e scrittore) inaugura le serie di incontri "I valori che non muoiono", quest'anno dedicata all'urbs picta e il tempo di Dante, e promossa dalla Società Dante Alighieri e dall’Assessorato alla Cultura di Padova. Ciascun incontro della rassegna nasce a margine di una figura, un tema o un’immagine, scelti tra le possibilità innumerevoli che ogni canto dantesco può evocare, suggerire o ricordare.

Il ciclo di quest’anno, in cui si celebrano i settecento anni dalla morte di Dante, è dedicato al tema, tanto discusso quanto affascinante, di una paternità difficile. Quella, unanimemente riconosciuta, che annodò per sempre il destino del poeta a quello di un’Italia non ancor nata secondo le categorie della storia. Eppur viva e pulsante di vita sulle pagine del poema che inventò, con la lingua italiana, anche la fisionomia di un paese che nella poesia e nell’arte avrebbe trovato i propri tratti distintivi. Come, implicitamente, forse sentì la città di Padova quando, erigendo a Dante e Giotto le due statue monumentali che tuttora vegliano sul Prato della Valle, suggellò con esse, nel segno di una doppia, ideale paternità civile, la propria appartenenza alla neonata nazione italiana.

Alle studentesse, agli studenti ed ai docenti può essere rilasciato un attestato di partecipazione utile per il credito formativo.

Informazioni: dantealighieripadova@gmail.com - tel. 348 1072540 

Per l'ingresso è necessario esibire il "green pass".

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012