SCIENZA E RICERCA

Che la ricerca sia con voi. La preghiera di Silvio Garattini per le nuove generazioni

È alle pagine del quotidiano La Repubblica che qualche settimana fa Silvio Garattini, fondatore dell'Istituto Mario Negri di Milano, ha rivolto un accorato appello o meglio una ‘preghiera’, come lui l’ha chiamata, rivolta a ricercatrici e ricercatori ma anche, e soprattutto, alla classe dirigente e politica e a tutti coloro che hanno il compito di sostenere, promuovere, tutelare la ricerca scientifica nel nostro Paese.

L’intero ‘sistema ricerca’ in Italia si misura da sempre con vuoti burocratici, gestioni complesse e a volte troppo articolate, mancanze, anche e soprattutto di tipo economico. È un sistema che fatica a decollare, nonostante negli ultimi 20 anni abbia trovato nuova linfa dall’introduzione di  forme di finanziamento prima inesistenti, che fatica a svilupparsi, a crescere, a sfruttare realmente le potenzialità che potrebbe offrire. Ma, allo stesso tempo, da sempre, alle nostre ricercatrici e ai nostri ricercatori vengono riconosciuti a vari livelli, ottime capacità e grandi risultati.

Quando si parla di ricerca in Italia, le questioni con cui si è costretti a confrontarsi sono diverse. A partire da quella più dibattuta, i finanziamenti, sia pubblici che privati, che si confermano tra i più bassi di tutta Europa. Il nostro Paese investe infatti l’1,3% del Pil, la Germania il 3,5%, la Svizzera il 3%, la Danimarca il 3,1% la Svezia il 3,3% e la Finlandia il 3,5%. In generale la situazione europea rispetto al resto del mondo, non è delle migliori e nel 2018 gli investimenti in R&S di tutta l’Europa, ad eccezione della Russia, sono stati pari al 20%, contro il 27% del nord America e il 43% dell'Asia.

Ma non è solo una questione di soldi. Problemi e possibili soluzioni, sono da ricercare nell'intero 'sistema ricerca'.

Intervista a Silvio Garattini, fondatore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri e per molti anni direttore. Nel 2018 gli è succeduto alla direzione, il professor Giuseppe Remuzzi

POTREBBE INTERESSARTI

© 2018 Università di Padova
Tutti i diritti riservati P.I. 00742430283 C.F. 80006480281
Registrazione presso il Tribunale di Padova n. 2097/2012 del 18 giugno 2012